Lucera in cartolina


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

Indice Sommelier Sommelier

Enoagrimm balza al 2º posto nella classifica mondiale come miglior produttore di vino da tavola
Montagano: «L’eccellenza del premio ricevuto ad Amsterdam è un riconoscimento per tutti. Questo premio va condiviso con i nostri affezionati agricoltori che hanno imparato a produrre, oltre alla quantità, anche uve di qualità; ma anche con tutti i dipendenti dell’azienda, nessuno escluso»

San Severo, 04.12.2017 - «È con grande emozione – esordisce Dario Montagano, direttore commerciale dell’azienda vinicola ENOAGRIMM, nell'apprendere del prestigioso riconoscimento – che annunciamo di essere saliti al secondo posto sul podio nel mondo per il Miglior Vino ROSSO sfuso della vendemmia 2017, nella famosa Fiera “World Bulk Exhibition” che si svolge a fine novembre di ogni anno in Olanda, ad Amsterdam; una fiera – unica nel suo genere – dei vini sfusi all’ingrosso prodotti nelle cantine di aziende provenienti da ogni parte del mondo».
La W.B.E. è, infatti, la più grande fiera al mondo dedicata al commercio dei vini venduti all’ingrosso allo stato sfuso, ovvero l’unica competizione al mondo pensata per promuovere grosse masse di vino di qualità da imbottigliare. Il prestigio di questa manifestazione è garantito da una giuria composta da venti autorevoli enologi selezionati in 17 Paesi viticoli dei 5 continenti, che votano in ossequio alle norme imposte dalla OIV.
Il vino premiato è stato ottenuto nelle cantine di San Severo, Torremaggiore e San Paolo di Civitate tutte in capo alla ENOAGRIMM che in queste sedi trasforma oltre un milione di quintali di uve annue prodotte in quelle aree agricole. L’azienda Sanseverese è stata premiata tra 195 aziende selezionate tra le più blasonate del mondo che, insieme, producono vini sfusi di qualità necessari per coprire il 90% del vino destinato all’imbottigliamento.

Un riconoscimento internazionale e nazionale, dunque, che fa ben capire la caratura del lavoro svolto nelle cantine ENOAGRIMM, e che dimostra come la passione e la dedizione al lavoro di questa azienda, nel territorio di Capitanata, siano peculiarità riconosciute e apprezzate ormai in tutto il mondo.
«Il nostro vino – continua Dario Montagano – ha tenuto testa ai migliori vini ottenuti in Francia, Argentina, Australia, Portogallo Spagna e anche in Italia: in questa competizione si sono confrontate, infatti, anche altre 29 aziende nazionali con la ENOAGRIMM la quale può vantarsi di essere oramai la più grande cantina del centro e del sud Italia, capace di ritirare e lavorare oltre un milione di quintali di uve locali».

«L’eccellenza del premio ricevuto ad Amsterdam è un riconoscimento per tutti – spiega ancora Dario Montagano, direttore commerciale della Enoagrimm –. Vengono insigniti, con questo premio, i nostri affezionati agricoltori che hanno imparato a produrre, oltre alla quantità, anche uve di qualità; ma anche tutti i dipendenti dell’azienda, nessuno escluso, tra stagionali e fissi, iniziando dal capo cantiniere Giovanni Florio, gli enologi e tutti i componenti della famiglia Montagano che svolge con passione questo lavoro. Un ringraziamento speciale va a mio figlio Angelo che ha creato una squadra unita e votata a fare sempre meglio raggiungendo sempre nuovi traguardi. Questa ambita “Silver Medals” ricevuta ad Amsterdam – conclude Dario Montagano – rappresenta un punto di riferimento esclusivo e prestigioso per il nostro territorio e porterà soprattutto ricchezza a tutti i cittadini di San Severo, Torremaggiore e San Paolo Civitate, perché il valore aggiunto per l’ottima qualità dei vini ottenuti quest’anno verrà ridistribuito ai nostri agricoltori, a beneficio di tutto il tessuto sociale e economico; insomma un’eco di ricchezza, di benessere e occupazione per tutto il territorio».

Il Frizzo



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Per questa pubblicità
scrivi a info@ilfrizzo.it

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.