Cartoline



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
LA LETTERA

Eleonora Zaccaria: «Questa mattina avevo solo un desiderio: andare al cimitero a trovare i miei cari defunti, uno in particolare. Era chiuso!»
«Er Pagnotta ha deciso che dal 16 maggio e fino a data da destinarsi, il Cimitero Comunale resta aperto solo dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 12:30 e chiuso la domenica»

Lucera, 24.05.2020 - «Ormai è risaputo: Lucera è diventata “Il Paese di Pulcinella”. Non ci siamo fatti mancare niente già prima che arrivasse la pandemia. Da quando è iniziato il lockdown, poi, le cose sono andate di male in peggio. La gestione della fase della riapertura? Un’altra castroneria. Le vicende legate al verde pubblico, agli esercizi commerciali, alle attività varie ed eventuali che hanno caratterizzato l’ultimo periodo, sono sotto gli occhi di tutti ma mancava la ciliegina sulla torta. Ecco, questa voglio mettercela io.
Oggi è domenica. Questa mattina avevo solo un desiderio: andare al cimitero a trovare i miei cari defunti, uno in particolare. Le “questioni di lutto” sono strettamente personali, ognuno le gestisce a modo suo ma a tutti deve essere concessa questa libertà, come tutte le altre di cui siamo stati costretti a privarci durante il periodo di quarantena.
E invece no!
Er Pagnotta ha deciso che dal 16 maggio e fino a data da destinarsi, il Cimitero Comunale resta aperto solo dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 12:30 e chiuso la domenica. Avete capito bene e mi sembra anche giusto, perché trattasi di un luogo dove il rischio assembramenti è altissimo, dove puoi darti appuntamento con la solita comitiva e organizzare anche feste a tema.

Insomma, il perfetto stile grottesco del nostro attore protagonista colpisce ancora!
In conclusione, chi lavora tutti i giorni – sabato compreso, in orario diurno e con qualche recupero pomeridiano, perché si occupa di offrire servizi al cittadino – non ha possibilità alcuna.
Non sarebbe più opportuno utilizzare le risorse impegnate nel servizio di vigilanza, magari anche in altri ambiti, per assicurare e gestire il rispetto delle norme relative al distanziamento sociale e all’accesso agli spazi comuni, in modo da dilatare le fasce orarie?
Ma tant’è, facciamo un applauso a chi ha gestito tutta questa brutta storia solo a suon di dirette deliranti ed ordinanze senza senso».

Eleonora Zaccaria

 

 

 



Scrivete
al Frizzo

Per la pubblicità in
questo spazio
scrivi al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il Sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.