‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Leggi le altre di Provincia | Vai all'argomento principale |
A Carlantino sarà attivata la Guardia Medica
L’annuncio di Attilio Manfrini, direttore generale dell’Asl Fg/3 e la soddisfazione del sindaco Guerrera

Carlantino, 12.05.2006 - A Carlantino sarà presto attivato il servizio della Guardia Medica. Lo ha annunciato Attilio Manfrini, direttore generale dell’Asl Fg/3, nell’ultima riunione con i sindaci del distretto sanitario.
Per l’attivazione dell’importante presidio sanitario, è già disponibile un primo stanziamento pari a 60mila euro. Entro la prossima settimana, funzionari dell’Asl Fg/3 andranno a Carlantino per un sopralluogo utile a individuare i locali idonei a ospitare uomini e mezzi della Guardia Medica. Grande la soddisfazione di Vito Guerrera, sindaco di Carlantino: «Finalmente, dopo venti anni di lotta, il nostro paese riesce a ottenere un servizio che doveva essere istituito fin dal 1980. Viene premiata la nostra costanza nel portare avanti una battaglia di grande civiltà – dichiara il primo cittadino –. Voglio ringraziare pubblicamente i medici della Guardia Medica e il loro rappresentante sindacale, il dottor De Polis. Hanno sempre mostrato una grande sensibilità verso le nostre sacrosante istanze».
Sul territorio nazionale la Guardia Medica fu istituita nel 1980, ma Carlantino fu escluso dal novero dei comuni destinati a essere dotati dell’importante presidio che fu attivato nella vicina Celenza Valfortore, comune distante sette chilometri. Ma la strada per arrivare a Celenza, già difficilmente transitabile in condizioni normali, diventa impossibile da percorrere nella stagione invernale a causa della nebbia, della neve e del ghiaccio. Distanza che si è rivelata fatale più volte, quando l’intervento del medico doveva essere immediato e quei sette chilometri, invece, hanno rubato troppo tempo. La protesta più forte avvenne durante il consiglio comunale del 9 novembre 2000, quando l’intera amministrazione comunale di Carlantino, alla presenza del vescovo della diocesi Lucera-Troia, Francesco Zerrillo, minacciò le dimissioni se entro la fine dell’anno non fosse stata data risposta concreta alla problematica della guardia medica. Il vescovo criticò duramente l’ente regionale, poiché la spesa per l’istituzione del servizio ammontava a 140 milioni delle vecchie lire, una modestissima percentuale del bilancio della sanità della Regione Puglia. «Salvare anche una sola vita – affermò Monsignor Zerrillo – non può avere prezzo, la vita umana non può essere mercificata a tal punto».
Oggi, a distanza di molti anni da quella protesta, finalmente Carlantino ottiene ciò a cui ha sempre avuto diritto.

Comune di Carlantino, Corso Europa
Tel. 0881/552224 – Fax: 552436
Sindaco Vito Guerrera
Infonet: www.digilander.libero/carlantino/



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.