‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |

Il recupero del patrimonio storico e immobiliare
Palazzo De Gregorio e il Cortile baronale dei Guevara

ORSARA DI PUGLIA (23.01.2004) Palazzo De Gregorio, edificio che nella sua forma attuale risale agli inizi del 1700, sarà completamente restaurato e recuperato dal pessimo stato di conservazione in cui versa attualmente. L’immobile, di proprietà della parrocchia San Nicola di Bari, è stato danneggiato dal sisma del 31 ottobre 2002 ed è stato ufficializzato per esso un finanziamento di 25mila euro per gli interventi strutturali più urgenti. I fondi, stanziati dal Commissario Delegato per gli eventi sismici nella provincia di Foggia, saranno gestiti direttamente dalla Soprintendenza per i Beni architettonici della Puglia. L'amministrazione comunale ha deciso di occuparsi dell’antico edificio, sottoscrivendo con la parrocchia un comodato d’uso gratuito ventennale. Successivamente, per la ristrutturazione di Palazzo De Gregorio, il sindaco Mario Simonelli ha inoltrato richiesta di finanziamento alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con fondi a valersi sulla quota dell’8 per mille dell’Irpef, per una somma di 413.165 euro. La richiesta di finanziamento è stata corredata dalla presentazione di un progetto che prevede, una volta ultimato il restauro del palazzo, la realizzazione di un museo d’arte contemporanea. L’orientamento dell’Amministrazione comunale è quello di favorire il recupero e la valorizzazione del centro storico, con alcuni primi e importanti risultati conseguiti. Oltre al piano a lungo termine per Palazzo De Gregorio, è ormai in fase di avvio il progetto inerente il “Cortile Baronale dei Guevara”. Una struttura che, assieme al palazzo in cui si sviluppa, originariamente doveva far parte del complesso dell’Abbazia di Sant’Angelo (oggi dell’Annunziata). Finalmente, dopo un lungo lavoro diretto ad individuare le modalità d’intervento e di recupero, l’opera è stata inserita in un più ampio progetto di “consolidamento dei dissesti idrogeologici”, piano già finanziato per un importo pari a 3.563.532 euro. Il piano è in fase di progettazione definitiva e sarà seguito nella sua realizzazione concreta dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e da quella Archeologica. L’Amministrazione ha fortemente voluto che sul sito, prima di intervenire con opere che potrebbero nascondere per sempre le tracce della storia, si realizzasse una campagna di scavi archeologici. Sono stati già eseguiti i primi scavi nella villetta adiacente l’abbazia, ad opera dell’archeologo Franco Maulucci della Soprintendenza. A breve, saranno resi noti i primi risultati della campagna di scavi.

INFO: orsarainforma@yahoo.it
Ufficio Comunale Relazioni con il Pubblico 0881.915014

info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.