‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
Accordo "Enel Energia" e "Casa Sollievo della Sofferenza per la fornitura di elettricità all'Ospedale di San Giovanni Rotondo

FOGGIA (18.03.2004) È stato firmato oggi - 11 MARZO 2004 - l'accordo tra Enel Energia, Società di Enel per la vendita di energia elettrica al libero mercato, e la Fondazione "Casa Sollievo della Sofferenza", Opera di Padre Pio, per la fornitura di energia elettrica all'Ospedale "Casa Sollievo della Sofferenza" di San Giovanni Rotondo (FG). L'accordo sottoscritto in Roma presso l'Istituto di ricerca nel campo genetico "Gregorio Mendel" della stessa Fondazione C.S.S. dal Direttore Generale di Enel Energia, Luca Dal Fabbro e dal Presidente della Fondazione "Casa Sollievo della Sofferenza", Mons. Domenico D'Ambrosio, prevede la fornitura di energia elettrica all'Ospedale per circa 10,5 milioni di kWh, per il periodo da aprile a dicembre 2004.
L'offerta al libero mercato introduce elementi di innovazione che, oltre a generare un risparmio per il 2004 rispetto al 2003, ottimizzano le modalità di fornitura. Tra gli elementi innovativi della offerta c'è la neutralizzazione del rischio "Ctî" il rischio cioè legato alla volatilità del prezzo del combustibile.
«Questo contratto è una conferma del grande interesse dimostrato dai clienti del mercato libero per la nuova offerta 2004 di Enel Energia - ha commentato Luca Dal Fabbro -. Questa soluzione contrattuale offre ai clienti un prezzo fisso per ogni kWh consumato, mettendolo al riparo dal potenziale rischio di variabilità del prezzo dell'energia elettrica generato da eventuali variazioni del costo sul mercato internazionale dei combustibili utilizzati per generare energia».
Sono in corso ulteriori approfondimenti per estendere quanto prima l'accordo commerciale anche alle altre Opere della Fondazione "Casa Sollievo della Sofferenza" quali: la Residenza per Anziani "Casa Padre Pio" situata a 200 metri dall'Ospedale, il Centro di Accoglienza "S. Maria delle Grazie", le Fattorie della stessa Opera di Padre Pio e l'Istituto "Gregorio Mendel" di Roma.

Storia dell'Ospedale "Casa Sollievo della Sofferenza"

Nel 1925 Padre Pio, da poco giunto a San Giovanni Rotondo, appoggiò la nascita di un piccolo "Ospedale di San Francesco" presso alcuni locali di un ex convento di clarisse. L'Ospedale, caduto in disuso dopo pochi anni, fu definitivamente distrutto da un terremoto del 1938. Agli inizi del 1940 Padre Pio, con la collaborazione preziosa di alcuni fedeli tra cui si ricordano Guglielmo Sanguineti, Mario Sanvico e Carlo Kiswarday, cominciò ad ideare la costruzione di un grande centro di accoglienza per i malati. La costruzione del complesso, iniziata subito dopo la seconda guerra mondiale, ebbe termine il 5 maggio 1956, giorno in cui ci fu l'inaugurazione alla presenza del Cardinal Lercaro.
Oggi l'Ospedale di Padre Pio "Casa Sollievo della Sofferenza" è una vera e propria cittadella ospedaliera ispirata ai principi e agli ideali caritatevoli dettati dal fondatore; è dotata delle più moderne tecniche e apparecchiature e fiancheggiata da notevoli altre opere di sostegno; la popolazione che afferisce al complesso ospedaliero proviene da un territorio sempre più vasto, che comprende non solo la provincia di Foggia ma anche l'intera regione Puglia e le Regioni limitrofe.
Dal 1991 l'Ospedale è stato classificato "Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico"; è stato così realizzato il pensiero del fondatore che voleva che la Sua Opera fosse "Tempio di Fede e di Scienza". Nel 2002 ha effettuato oltre 60.000 ricoveri, ciascuno dei quali in media è durato 6 giorni (degenza media), ed ha erogato circa 800.000 prestazioni ambulatoriali.

Elena Del Duca (Guida Enel - Foggia)

info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.