‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
  | Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
La due giorni nazionale dei Piccoli Comuni a Roseto Valfortore

Roseto V.re (25 giugno 2004) L’evento - promosso a Roseto Valfortore, da domani 26 giugno e sino a domenica 27 - rappresenta un’occasione più unica che rara per rilanciare le tematiche dello sviluppo nei centri a minor incidenza demografica.
Alla due giorni ricca di iniziative di rilievo parteciperà anche il rappresentante del Coordinamento Nazionale dei Piccoli Comuni, Virgilio Caivano, chiamato a concludere i lavori della tavola rotonda che si terrà domenica 27 giugno 2004 nella piazza del Municipio alle 10 sul tema “L'Europa dei Piccoli Comuni”
Per il portavoce “sarà l’occasione per rimarcare le considerazioni del coordinamento circa la Carta Costituzionale Europea di recente approvazione.
«Documento quest’ultimo - asserisce Caivano - di basso cabotaggio che non ha tenuto conto della richiesta del Coordinamento Europeo dei Piccoli Comuni di un titolo della Costituzione dedicato alle piccole comunità, oltre 190mila.
Né ha rispettato la richiesta di una chiara matrice cristiana dell’Europa nel preambolo alla Costituzione.
Atto tecnocrate che non rispecchia la volontà popolare e non aiuta a costruire dal basso l’Europa dei popoli.
L’idea di una grande casa degli europei costruita dal basso è purtroppo totalmente assente nella politica italiana ed europea, visto che a prevalere sono stati piccoli interessi di bottega, denotanti un provincialismo becero quanto pericoloso.
L’Europa da costruire ha bisogno di pensieri lunghi e di uomini che come Schuman, Adenauer e De Gasperi, seppero mettere da parte interessi nazionalistici per dare vita ad un grande progetto di respiro internazionale: con una visibile impronta cristiana.
La due giorni di Roseto (clic per leggere il programma) sarà l’occasione per rilanciare la proposta del modello sociale del piccolo centro come argine all’azione “globalizzante” messa in atto per costruire una società senza valori e senza orizzonti.
Per questo l’Europa del domani non può prescindere dal modello sociale orientato all’uomo nella sua centralità come motore propulsore della società medesima».

(Fonte New Press) Supplemento di www.piccolicomuni.com
Servizio d’informazione ufficiale per l’Associazione Culturale
Europeae del Coordinamento Nazionale dei Piccoli Comuni Italiani

 

 



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.