‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
Amici del Museo Civico di Foggia. Incontri per conoscere il nostro passato, terzo appuntamento
Quartieri e borghi della Vecchia Foggia il 30 novembre alle ore 18:00 presso il Museo Civico. Relazionerà Carmine de Leo

Foggia, 28.11.2004 - Terzo appuntamento con la storia della città di Foggia. Carmine de Leo, socio fondatore dell’Associazione Culturale Amici del Museo Civico di Foggia terrà il 30 novembre, con inizio alle ore 18,00 presso la sala Mazza del Museo Civico in Via Arpi, la terza conferenza del ciclo sulla storia della nostra città organizzate da questo sodalizio culturale con l’Assessorato alla Cultura e ai Beni Culturali del Comune di Foggia per festeggiare i 15 anni di attività di questa Associazione.
Tema di questo secondo incontro sono i Quartieri e borghi della vecchia Foggia, che saranno illustrati da Carmine de Leo con ricostruzioni multimediali.
Saranno analizzati tutti i vecchi quartieri citati negli antichi documenti della città di Foggia, dall’origine al secolo scorso.
I vari agglomerati che si sono aggiunti al nucleo originario della nostra città, in un certo senso, hanno coniugato quanto ha detto Fernand Braudel...Ogni città sorge in un dato luogo, lo sposa e non lo lascia più, salvo rarissime eccezioni.
La parte più antica del centro storico della città di Foggia è quella della Terra Vecchia, quartiere che oggi è caratterizzato da un forte degrado urbano, costituito da scheletri di costruzioni abusive, crolli e poche vecchie case, ma che conserva comunque, oltre che nel nome, un certo fascino antico.
Nella conferenza sarà illustrata dal de Leo, per ogni vecchio quartiere, la zona della città dove è ubicato, le piante antiche che ne ritraggono lo sviluppo e le trasformazioni e le distruzioni causate dai bombardamenti aerei dell’ultimo conflitto mondiale; oltre ad un’analisi di documenti conservati negli Archivi di Stato locali e nazionali che illustrano la fortune dei toponimi che hanno dato nome a questo o a quel settore della città vecchia.
La maggior parte degli antichi quartieri sorse intorno alle chiese più antiche, da cui presero nome, come: San Tommaso, la Chiesa delle Croci, Sant’Antonio Abate, San Francesco Saverio e San Martino e Sant’Angelo; queste ultime due oggi distrutte.
Altri quartieri presero nome da particolari edifici o attività che vi si svolgevano, come il quartiere del Cangio o Cambio, destinato alle attività creditizie, o quello del Palazzo, che prese nome dalla presenza in loco della reggia di Federico II di Svevia.
La ricostruzione multimediale offrirà le immagini di edifici scomparsi, chiese e palazzi di cui si conservano presso gli archivi immagini e piante; la topografia del centro storico sarà illustrata attraverso la proiezione di varia cartografia che illustrerà le modifiche subite nel corso degli anni dall’assetto urbano della città vecchia.
Tracce della presenza storica di molti dei quartieri della vecchia Foggia sono oggi testimoniate da una non disprezzabile documentazione d’archivio, costituita soprattutto da un fondo archivistico della Regia Dogana della Mena delle Pecore, quello dei Registri dei Pesatori della Lana.
Si tratta di centinaia di piccoli registri che coprono un’area storica che va dal seicento fino ai primi anni dell’ottocento; in questi registri, dove venivano annotati peso e tipo della lana commercializzata a Foggia, ma anche il luogo del fondaco ove veniva poi conservato il prodotto e pertanto, proprio quest’ultimo tipo di annotazione è utilissima per la conoscenza della toponomastica dei vecchi quartieri cittadini.
A questa importate fonte archivistica si aggiungono anche alcuni antichi toponimi di varie strade del centro storico, che con il loro nome tramandano il ricordo di questo o quel quartiere, come: Vico Terra Vecchia, Vico San Martino, Via Sant’Angelo, ecc.
Questa riscoperta delle nostre radici storiche vuole essere uno stimolo soprattutto per i giovani, affinché si appassionino alla ricerca storica ed apportino nuove testimonianze per la ricostruzione delle nostre vicende passate.

Programma per l’anno 2004

Sede delle conferenze: Museo Civico - Inizio: ore 18:00
12 Ottobre:
Foggia, nascita e sviluppo di una città - Relatore: Carmine de Leo.
4 Novembre: Mura e porte di Foggia antica - Relatore: Carmine de Leo
30 Novembre: Quartieri e borghi della vecchia Foggia - Relatore: Carmine de Leo.
16 Dicembre: Il Palazzo di Federico II a Foggia - Relatore: Carmine de Leo.



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.