‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
Rosa Ricciotti, si chiude un anno pieno di soddisfazione
Il soprano foggiano, nuovo testimonial dell’Avis di Foggia, commenta questo 2004 che l’ha vista protagonista

Foggia, 24.12.2004 - «È stato un anno fantastico, vissuto intensamente. E il riconoscimento di nuovo testimonial dell’Avis di Foggia non poteva che essere il migliore coronamento di una stagione meravigliosa». Un anno ricco di soddisfazioni, quello che si chiude, per il soprano foggiano Rosa Ricciotti. Dopo il successo raccolto a Venezia, dove il soprano è stata protagonista de “Il Cordovano” al Teatro Malibran, nella cornice dei festeggiamenti del centenario della nascita del compositore romano G. Petrassi organizzati dal Teatro La Fenice, Rosa Ricciotti ha raccolto l’eredità dell’ex Miss Italia, Manila Nazzaro, per portare avanti la campagna promozionale dell’Associazione di volontariato. “Venezia è stata un’esperienza entusiasmante. Poter recitare in un teatro storico come il Malibran e in una città stupenda come quella lagunare è sempre una grande soddisfazione. Il pubblico ha risposto nel migliore dei modi, lasciandosi coinvolgere dallo spettacolo”. Diretta da Karl Martin, per la regia di Giorgio Marini, Rosa Ricciotti è stata protagonista de “Il Cordovano” per tutta la prima settimana di dicembre. «Una grande fatica - commenta il soprano -, ma ne è valsa la pena. È stato il giusto riconoscimento per una carriera votata al sacrificio, sempre e solo diretto verso quella grande passione che è la musica».
E, forse, proprio la passione e lo spirito di sacrificio hanno spinto l’Avis di Foggia ha investire Rosa Ricciotti della carica di testimonial 2005 per l’associazione. «È un grande impegno - dice l’artista foggiana -, che onorerò fino in fondo. L’associazionismo, soprattutto quello al servizio diretto della vita delle persone, è una profonda realtà. In questi anni, proprio l’Avis di Foggia ha dimostrato di essere particolarmente attiva e intraprendente, donando all’intera provincia una nuova immagine: quella di un territorio che, pur se ricco di contraddizioni, sa esprimere generosità e calore umano come nessun altro». L’investitura ufficiale per il soprano di Sannicandro Garganico è arrivata lo scorso 18 dicembre, durante il concerto organizzato dall’Avis, presso Palazzo Dogana, durante lo svolgimento della maratona di solidarietà Telethon 2004. «Inutile dire la gioia che ho provato a cantare in un luogo meraviglioso come la sede della nostra Provincia - afferma Rosa Ricciotti -. Il pubblico ha partecipato come mi aspettavo, accompagnando me e i bambini del coro di voci bianche in alcune canti natalizi. E poi - sorride il soprano - come non ricordare il fondamentale supporto offertomi dal Presidente dell’Amministrazione Provinciale, Carmine Stallone, e dal Rettore dell’Università di Foggia, Antonio Muscio, che hanno accettato il mio invito a cantare davanti a una platea particolarmente divertita dal fuori programma».
Dopo le festività natalizie, Rosa Ricciotti sarà nuovamente impegnata su un palco internazionale come il Teatro Massimo di Palermo, dove interpreterà “Mimì” ne La Bohéme di Puccini. «Il 2005 si aprirà con un nuovo, importante impegno - commenta il soprano -, che mi vedrà protagonista in Sicilia, terra in cui torno sempre molto volentieri. Mi auguro che il nuovo anno possa portare, a tutti i cittadini della mia amata terra come a me, tanta felicità e soddisfazione. Ne abbiamo veramente bisogno, dopo le tribolazioni di questi ultimi periodi. Spero che, “lassù”, il mio augurio sia accolto a piene mani».

La redazione



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.