‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
«La CGIL: prima sottoscrive gli accordi, non li osserva e poi scarica le responsabilità!»
Dura risposta alla CGIL del capogruppo di AN alla regione Oronzo Orlando

Foggia, 20.02.2005 - «La CGIL non aveva sottoscritto l'accordo per la programmazione negoziata?». Si interroga Oronzo Orlando, capogruppo di AN alla Regione, alla luce del comunicato accusatorio della CGIL e risponde, a tanta incoerenza, con una ferma e puntale disamina delle norme e dei fatti.
«La Regione e il Governo non hanno affatto abbandonato la Provincia di Foggia, anzi, hanno stanziato i fondi della programmazione negoziata nei termini: sono gli attori istituzionali locali che non li hanno utilizzati. La CGIL, che ha sottoscritto quegli accordi, prima di puntare l'indice contro la Regione, che non c'entra niente, dovrebbe spiegare perché non si è adoperata per la loro realizzazione» è la ferma la replica di Orlando alle dichiarazioni del segretario provinciale della CGIL foggiana.
«Se Foggia e provincia sono al penultimo posto nelle classifiche, molto dipende dai protagonisti locali che non hanno saputo o voluto utilizzare i fondi. Un esempio per tutti: le infrastrutture nel contratto d'area di Manfredonia. Secondo quel contratto, peraltro firmato anche da CGIL, le infrastrutture dovevano essere realizzate prima dell'insediamento delle fabbriche, ad oggi non esistono strade e servizi e, purtroppo, si contano i morti. Dov'è la CGIL? A puntare il dito contro il Governo che ha stanziato i fondi a tempo debito e contro la Regione, che si è adoperata per favorire la Provincia di Foggia e che ha finanziato le imprese con i POR?» controbatte Orlando alle accuse infondate di Castrignano, rispondendo con i fatti, ai numeri.
«I sindacati difendono le aziende e non i lavoratori, i cui oneri sociali sono a carico della collettività: si è capovolto il mondo! - afferma Orlando esterrefatto e aggiunge - …le infrastrutture sono state finanziate, le fabbriche anche, perché non le realizzano? Non è compito dei sindacati vigilare affinché siano rispettati gli impegni?».
La riflessione di Orlando giunge dopo aver letto attentamente il rapporto della CGIL e chiede contezza a Castrignano sulle motivazioni che lo spingono a scagliarsi contro la Regione, che, in virtù della legge Treu, è esautorata dalla programmazione negoziata.
Orlando spiega: «Con le decisioni degli enti locali, la Regione non ha nulla a che vedere, anzi, è proprio il governo regionale che ha contribuito alla creazione di posti di lavoro e al loro mantenimento senza interferire con chi, invece, ha gestito i fondi, ma non ha ancora realizzato le opere programmate e sovvenzionate. Castrignano spiegasse il suo ruolo e i motivi del ritardo nell'attuazione dell'economia negoziata»

M.M.S.



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.