‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
Direttivo Fim, i metalmeccanici Cisl rinnovano quadro dirigente e l’impegno per una nuova stagione di lotta
Si è riunito a Foggia il direttivo provinciale della Fim Cisl di Foggia

Foggia, 19.05.2005 - Dopo il VII congresso provinciale i metalmeccanici della Fim completano il quadro dirigente provinciale e rinnovano con forza l’impegno su tutti i fronti di lotta sindacale. E’ quanto è emerso dal Direttivo Provinciale della Fim che si è tenuto a Foggia presso la Sala Riunioni “Bruno Mazzi”.
Nel corso della riunione sono stati eletti i sindaci revisori ed i componenti della segreteria territoriale della Fim che affiancheranno Antonio Zenga, confermato segretario generale durante il VII congresso del sindacato, tenutosi a Manfredonia il 26 febbraio scorso. Carmine Caravella e Michele Castigliego della Sofim, insieme a Michele Longo e Claudio Pazienza dell’Alenia, sono stati eletti componenti della segreteria provinciale della Fim. Federico Petti (presidente), Giuseppe Pedarra e Orazio Ciociola sono stati eletti nel ruolo di Sindaci Revisori.
Il Direttivo Provinciale ha, inoltre, espresso grande soddisfazione per la nomina del segretario generale della Fim di Foggia, Antonio Zenga, nel ruolo di reggente della Fim Cisl di Basilicata. A Zenga l’importante incarico è stato assegnato, lo scorso 9 maggio, dalla segreteria nazionale della Fim Cisl. A proposito dell’attuale situazione politico - sindacale del Paese, il Direttivo provinciale della Fim ha messo sott’accusa la condizione di stallo in cui versano tutti i tavoli negoziali e la necessità di imprimere una svolta, sia per evitare il rischio di un vero e proprio blocco contrattuale, sia per sollecitare una nuova politica industriale.
A ciò sono finalizzate le 10 ore di sciopero entro il 17 giugno che sono state decise dall’Assemblea nazionale di Fim, Fiom e Uilm svoltasi a Roma il 17 maggio scorso. Di esse, 2 ore vanno destinate alle assemblee dei lavoratori, 4 ad una giornata di lotta nazionale, fissata per il 10 giugno. Le restanti 4 ore saranno gestite a livello territoriale, con la possibilità di farle confluire nella stessa giornata di lotta del 10 giugno. A queste iniziative di mobilitazione si aggiunge la proclamazione dello sciopero degli straordinari, ad esclusione di quelli già concordati con le aziende.

Ufficio Informazione Cisl Foggia
info@cislfoggia.it


Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.