Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA

Elisa De Maso: «Fiera del ruolo che svolgo»
Nell'ultimo Consiglio Comunale del 2019 la consigliera comunale di Forza Italia tira le orecchie all'assessore Fabrizio Abate che si è messo a "sfottere" l'opposizione su Facebook definendola «frustrata e soccombente sotto i colpi della maggioranza», proprio lui che ha fatto soccombere la città sotto i colpi del dissesto finanziario

Lucera, 18.01.2020 – Le bestemmie e le contumelie (soprattutto dalle orde pagnottare) da alcune settimane sembrano essersi attenuate. È probabile che le diverse “tiratine di orecchie” partite in special modo dai banchi della minoranza e in particolar modo da Forza Italia e dal Movimento 5 Stelle abbiano sortito un qualche effetto. Qualche strascico, invero, lo si è avuto, come quello ad opera dell’assessore Fabrizio Abate (anche se con toni più… repressi) il quale, riferendosi alla seduta di Consiglio Comunale che ha preceduto quella del 20 dicembre 2019 (quella del 5 dicembre) si era lasciato andare ad uno sfogo che voleva forse apparire come un voler stuzzicare l’opposizione.
Il consigliere di Forza Italia Elisa De Maso ne ha fatto una comunicazione nell’ultima seduta avendo sentito, come lei stessa ha precisato in apertura, l’esigenza di comunicare la sua presa di posizione su quelle esternazioni, risalenti ad alcuni giorni prima, rese su Facebook dall’assessore al Bilancio, che «con espressione volutamente cattiva e provocatoria ha definito quest’opposizione frustrata nonché innumerevoli volte soccombente sotto i colpi della maggioranza, il tutto scaturente dal fatto che il consigliere di Forza Italia Michele Consalvo si è permesso, attraverso un’intervista dal contenuto fondamentalmente tecnico, di commentare i passaggi motivazionali della sentenza resa dalle Sezioni Riunite della Corte dei Conti, la quale ha notoriamente accertato l’obbligo per il Comune di Lucera di dichiarare il dissesto».
De Maso, personalizzando la comunicazione, ha detto in proposito di essere fiera dell’azione sinora svolta in Consiglio ed anche fuori: «Non sono né frustrata né mi sento soccombente sotto i colpi della maggioranza: il consuntivo di questi primi mesi rileva che laddove sono state proposte al Consiglio deliberazioni valutate dall’opposizione come giuste ed opportune, questa minoranza ha votato favorevolmente e non per essere la stampella di qualcuno, ma perché convinta della bontà del provvedimento di volta in volta approvato».
Il consigliere ha concluso dicendo di essere serena: «…e la serenità viene anche dalla consapevolezza che si è liberi di esprimersi e di agire secondo la propria interpretazione».

E Forza Italia per la verità sta ricarburando per ripartire con mirate azioni di controllo sull’azione politico-amministrativa (e non) del sindaco e della maggioranza che lo sostiene. Di carne a cuocere ne ha parecchia, solo che non ha voluto essere elemento di disturbo mentre i lucerini vivevano le festività natalizie, con la città che ora si appresta a “risvegliarsi” dall'incantesimo in quanto la nomina (con tanto di firma del Presidente della Repubblica) dei tre commissari straordinari chiamati a gestire i “guai” finanziari combinati dai pagnottari non dovrebbe tardare ad arrivare (se non avverrà a fine mese succederà a febbraio).
Nel frattempo, il sindaco dispensa suggerimenti a qualche consigliera – paragonatasi in tempi non sospetti ad un forno a micro-onde, ispirata vieppiù dalla foto del primo cittadino sul comodino per sua stessa ammissione – su come utilizzare i limoni nella ricetta della crema.
Insomma, dalla pasticceria finanziaria a quella (più difficile senz’altro!) dolciaria e da bar il passo è breve.

Il Frizzo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.