cartoline


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra


In passato (anche) la Biblioteca Pubblica fu istituita per iniziativa privata
La prima sede a Lucera era collocata al pianterreno ed al primo piano dell’ex convento dell’attuale santuario di San Francesco

Lucera, 22.03.2017 - La prima sede della biblioteca pubblica era collocata al pianterreno ed al primo piano dell’ex convento dell’attuale santuario di San Francesco
Nel corso della storia di Lucera ci furono illustri personaggi di famiglie nobili che, condividendo il proprio bagaglio culturale e le proprie risorse economiche, favorirono la nascita di importanti istituzioni a beneficio dei meno abbienti.
Tra queste persone di elevati sentimenti di generosità, piace ricordare il lucerino, cav. Gaetano De Nicastri, che si privò della sua ricca libreria per donarla al Comune di Lucera, allo scopo di fondare una biblioteca pubblica.
Fu lo stesso De Nicastri a comunicare al Sindaco Onofrio Bonghi del suo grande progetto.
Il Decurionato, nella seduta del 16 marzo 1817, dopo che il primo cittadino informò della nobile iniziativa del cav. Gaetano De Nicastri, approvò la seguente delibera: Sulla proposta del signor Sindaco D. Onofrio Bonghi il quale ha fatto conoscere al Decurionato, che il Cav. D. Gaetano De Nicastro possessore della Libreria del fu Signor Giuseppe Marchese Scassa di questa medesima Città, a di Lui premura si è indotto liberamente donarla al Pubblico, affinché tutti i Cittadini abbiano il comodo di approfondire nelle Scienze, e rendersi utili a Loro stessi, ed alla Patria.
Il Decurionato intieramente penetrato da un tratto sì segnalato di gratitudine, e beneficenza, reso a gran vantaggio de’ cittadini, nell’atto che infinitamente ringraziava esso prelodato Signor Cavaliere, che vieppiù immortalava il suo nome, al tempo stesso pensava alla conservazione di tale Monumento Pubblico ed affinché si fossero dati quei passi giusti e regolari che si convenivano onde situarla in uno dei locali de’ Conventi soppressi, donati da S.M. (D.G.) al Comune, e quant’altro fosse stato necessario per far consolidare sì giovevole stabilimento, si è venuto tale Decurionato medesimo a formare una Deputazione permanente, che, d’accordo col Sig. Sindaco,  possa  fare quanto si conviene. Quindi, essendosi proposti dallo stesso Sig. Sindaco il cav. D. Gaetano De Nicastro, canonico D. Francesco de Paola Lombardi, D. Giambattista Gifuni e D. Potito Bonghi; i medesimi ad unanimità, dal Decurionato sono rimasti eletti e confermati”.

Leggi documento

Da un recente studio accademico è stato possibile individuare e quantificare il primo nucleo librario della Biblioteca, che fu donato dal cav. Gaetano De Nicastri.
In gran parte di esso fu pubblicato nella seconda metà del ‘700 (2133); molte delle edizioni del XVI secolo risultano uniche, presenti solo nella Comunale di Lucera.
Piace informare che Il fondatore della Biblioteca, cav. Gaetano De Nicastri, era nato a Lucera il 30 giugno 1754 e fu un eccellente uomo di cultura: recitava a memoria i classici greci, latini e italiani e, un ottimo francese, citava pagine intere dei famosi enciclopedisti. Aveva viaggiato in lungo e largo per l’Europa, aveva amici dovunque e una mente cosmopolita: era un vero cittadino del mondo. Ricco filantropo, non perdeva occasione per dare una mano a chi ne aveva necessità.
A questo nobile (di cuore) gli è stato dedicato meritatamente un capitolo in uno inedito scritto sulla storia della Biblioteca Comunale di Lucera, dalle sue origini ai giorni nostri.

Michele Conte

Scrivi a: info@ilfrizzo.it

Il Frizzo è su Facebook



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.