Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI

Attribuita la paternità al bassorilievo raffigurante l’effigie del Padre Maestro
Il tondo del Santo di Lucera fu realizzato da Michele De Marco, autodidatta che nelle sue opere ha fatto sempre trasparire l'amore per la sua città

Lucera, 30.06.2019 - Il 12 giugno 2019 è stata affissa l’etichetta – realizzata da Bruno Bozzino e Daniela D’alessandro – con la firma dell’autore al medaglione raffigurante il Padre Maestro situato sull’ingresso principale della chiesa di San Francesco Antonio Fasani di Lucera, grazie a Don Costanzo De Marco. L’opera è stata realizzata dell’artista autodidatta Michele De Marco.

Quando venne convocato dall’allora parroco della chiesa di San Francesco Antonio Fasani, don Raffaele Antonacci, per realizzare un’opera a devozione del Padre Maestro, Michele fu ben felice di attivarsi creando un bassorilievo in argilla da usare per formare poi uno stampo in gesso all’interno del quale versare una colata di cemento bianco che permettesse la realizzazione di un bassorilievo che a distanza di 17 anni, era il 21/12/2002 quando la chiesa nel popoloso quartiere di Lucera 2 venne inaugurata, mantiene ancora intatta la sua bellezza.

Michele De Marco, dedicatosi alla pittura per hobby, è stato un socio attivo per svariati anni della Galleria “GIUSEPPE AR” di Lucera dove ha approfondito la sua passione sperimentando nel corso del tempo varie tecniche, spaziando dalla pittura ad olio su tela al disegno con inchiostro di china fino alla creazione di un laboratorio artigianale per la realizzazione di opere di incisione calcografica.

Con il gruppo di artisti soci della Galleria ha partecipato a diversi concorsi, estemporanee di pittura e alla realizzazione delle stazioni IV e VIII della Via Crucis donate alla chiesa di Santa Maria delle Grazie, in zona 167 a Lucera.

Nel suo percorso artistico non è mancata la realizzazione di statue in argilla e il restauro di statue di legno (in particolar modo presso la parrocchia di San Giacomo di Lucera); il restauro in  pittura del quadro di Santa Maria Patrona sito all’inizio di corso Garibaldi a Lucera (sopra lo storico “Bar 2000”); il  ripristino degli stemmi del museo diocesano, alcune statuette e la realizzazione in pittura dello stemma dei vescovi Mons. Zerrillo e Mons. Cornacchia affisso sul portone del palazzo vescovile, in piazza Duomo a Lucera. In occasione del compleanno di Mons. Cornacchia, De Marco gli ha regalato uno stemma in miniatura realizzato in argilla.

Dalle sue opere si evince l’amore per la sua Lucera di cui ha rappresentato nel corso del tempo ogni monumento e vicolo, e la grande passione per i cavalli realizzati con tutte le tecniche e in sculture di argilla dove è visibile un accurato studio dell’anatomia.

Il Frizzo



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.