‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

«Ben arrivata, class action!»
«…è possibile agire con un apposita class action anche nei confronti della Pubblica Amministrazione per eliminare le storture ed i disservizi»

Lucera, 11.01.2010 - «Con il termine “class-action” (azione di classe) si fa riferimento a strumenti di tutela collettiva risarcitoria che consentono di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dal medesimo fatto realizzato da una azienda scorretta.
Dal 1° gennaio 2010 (dopo una lunga serie di rinvii) è entrato in vigore l’articolo 140-bis del Codice del consumo.
Sulla carta, si tratta di una straordinaria occasione per rendere effettiva la tutela dei consumatori in tutte quelle situazioni nelle quali si controverte per importi di valore contenuto e per questo generalmente si preferisce rinunciare alla difesa dei propri diritti.
Pur nella consapevolezza di alcuni evidenti limiti dell’attuale normativa, parzialmente depotenziata nella sua versione definitiva, questa dovrà essere messa alla prova, cercando di coglierne le potenzialità, con acume e realismo. Anche, eventualmente, per comprenderne (e superarne) le inefficienze.
Lo strumento legale messo a disposizione dal legislatore permetterà ai consumatori insoddisfatti di poter agire collettivamente nei confronti delle imprese che da sempre “spadroneggiano” sul mercato.
Il consumatore non verrà più lasciato solo di fonte alle quotidiane angherie delle Major assicurative, bancarie, energetiche, radio-televisive ecc… che da sempre fanno il bello ed il cattivo tempo nell’ambito dei rapporti contrattuali correnti.
L’importante, però, è che si riesca a fare in modo che i singoli si associno, si uniscano a fronte di pretese e diritti vantati “identici”.
Per far ciò è necessario un vaglio preventivo sull’ammissibilità delle singole azioni in modo tale da farle rifluire in un unicum processuale.
Tale vaglio è facilmente esperibile da parte dei legali del Codacons che potranno facilmente riscontrare la fondatezza e l’uguaglianza dei diritti che si vogliono azionare.
Situazioni similari, identiche sono riscontrabili tutti i giorni si considerino le commissioni di massimo scoperto applicate dalle banche, le polizze postali ed assicurative “dormienti” incamerate dallo Stato d’imperio, gli aumenti tariffari immotivati, gli indennizzi per i ritardi ferroviari ecc… ed ogni anomalia contrattuale nei rapporti di consumo (contratti di massa) in cui ci si imbatte in maniera ingiustificata.
Quante volte siamo stati costretti a constatare un sopruso ed a non poter far nulla.
Numerosissimi sono i settori d’interesse, poiché la vita di ognuno di noi è variegata.
L’invito che il Codacons Lucera si sente di fare è quello di segnalare tutte le anomalie riscontrate all’indirizzo e-mail codaconslucera@libero.it o di contattarci presso la nostra sede in via Tenente Schiavone n. 19 Lucera (Fg) al numero 0881/540144.
L’obiettivo ambizioso che ci prefiggiamo è quello di fare in modo che si possa agire.
È tempo di non chinare più la testa, aprire le tasche e pagare!
Si aggiunga, inoltre, che è possibile agire con un apposita class action anche nei confronti della Pubblica Amministrazione per eliminare le storture ed i disservizi.
È quanto previsto dal Decreto Legislativo 20 dicembre 2009, n. 198 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale 31 dicembre 2009, n. 303) che da’ attuazione alla riforma Brunetta (Legge 4 marzo 2009, n. 15) in materia di efficienza della pubblica amministrazione.
Il provvedimento si pone l’obiettivo di coinvolgere gli utenti dei servizi pubblici nella valutazione dei prodotti resi dalle pubbliche amministrazioni consentendo loro di agire in giudizio nei confronti di queste ultime, nonché dei concessionari di servizi pubblici, se dalla violazione di standard qualitativi ed economici o degli obblighi contenuti nelle Carte dei servizi, dall’omesso esercizio di poteri di vigilanza, di controllo o sanzionatori, dalla violazione dei termini o dalla mancata emanazione di atti amministrativi generali, derivi la lesione di interessi giuridicamente rilevanti per una pluralità degli stessi o consumatori.
In pratica, per garantire una elevata performance delle pubbliche amministrazioni nei confronti della collettività, si consente nei confronti delle stesse un controllo esterno di tipo giudiziale sulla qualità, tempestività ed economicità dei servizi resi.
Si prevede che le azioni vertenziali, proponibili da soggetti titolari di interessi giuridicamente rilevanti, siano pubblicizzate sul sito istituzionale del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, nonché sul sito istituzionale dell’amministrazione o del concessionario intimati.
Tale azione, infatti, produrrà l’effetto di condannare l’Amministrazione ad un “facere”, costringerà la stessa ad agire ed ad eliminare il disservizio.
Il singolo non solo potrà ottenere quanto richiesto ma potrà, in caso di accoglimento della domanda, ottenere che si determino altri tipi di responsabilità in capo al dirigente della struttura pubblica, da quella erariale a quella disciplinare.
Sarà possibile, finalmente, monitorare l’operato della P.A. ed ottenere che il dirigente della stessa provveda per non incorrere in effettive sanzioni.
Adesso tocca, però, al senso civico e di ribellione del consumatore-cittadino affinché si possa effettivamente agire.
Aderire al Codacons Lucera è importante poiché permette di avere un valido organo associativo cui effettivamente rivolgersi dinanzi a situazioni di questo genere.
Iscriversi ha un costo irrisorio e permette di sentirsi tutelati maggiormente».

Responsabile Codacons Lucera:
(Avv. Claudio Venditti)
Coordinatore Codacons Lucera:
(Avv. Enricomaria Orsitto)



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.