Cartoline



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
ATTUALITÀ

Don Ciro Miele riporta gli scout a Lucera
A sinistra, lo sguardo fiero del parroco di Santa Maria delle Grazie per l'importante ritorno dei "ragazzi di Robert Baden-Powell" con il "Gruppo Scout Europei - Lucera 1º"

Lucera, 26.04.2017 – La mattina dello scorso 23 aprile c’era aria di festa sotto l’azzurro e soleggiato cielo di Lucera, perché si è tenuta presso la parrocchia Santa Maria delle Grazie (rione 167) la cerimonia di promessa dei nuovi Lupetti, i primi 22 ragazzi che hanno aderito all’appena nato Gruppo Scout Europei Lucera 1º, voluto dal parroco don Ciro Miele, il quale ha così riportato gli scout nella città come già aveva fatto una volta.

D: Don Ciro, ci parli di quest’iniziativa.
R: «Si tratta di una nuova realtà di scoutismo indipendente che ha tale denominazione in quanto si crede ancora nella dimensione di un’Europa di popoli uniti; inoltre ci siamo federati con la Federscout e la WFIS (World Federation of Independent Scouts). Il momento della promessa che abbiamo realizzato coi primi scouts sancisce la loro entrata ufficiale nella grande famiglia mondiale: stamattina ha avuto luogo l’investitura dei Lupetti, un mese fa c’è stata quella dei Capi e poi avverrà quella dei Castorini (bambini dai cinque agli otto anni)».


Momenti della Promessa dei Lupetti

D: Ci ricorda il ruolo sociale e cristiano dello scoutismo?
R: «Gli scout sono cattolici innanzitutto. Il sogno del fondatore, Robert Baden-Powell, figlio di un pastore protestante, era d’altronde quello di insegnare ad essere onesti cittadini e buoni Cristiani mediante un percorso di formazione civica ed integrale della persona».


L'intervista a don Ciro Miele

: Quanti iscritti ci sono stati e quanto sacrificio è costato rimettere su lo scoutismo nella sua parrocchia?
R: «Le cose belle fanno dimenticare la fatica che occorre per realizzarle, questo sogno non si è mai spento. Siamo arrivati ad una cinquantina di iscritti, ma abbiamo ancora altre richieste e ciò è davvero positivo».

D: Quali sono i prossimi impegni?
R: «Il 30 aprile saremo a Bisceglie per incontrare i gruppi di Manfredonia, Bisceglie appunto ed Ariano Irpino, poi ci saranno le vacanze».

Non resta allora che augurare a don Ciro e agli scout di Lucera un grande in bocca al lup…etto!
«Buona caccia», conclude correggendo, giustamente, don Ciro.

Greta Notarangelo

Dite la vostra sull'argomento

Il Frizzo è su Facebook



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il Sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.